Colpo al “clan Notturno”: chiusa piazza di spaccio e arrestati 4 affiliati

Colpo al “clan Notturno”: chiusa piazza di spaccio e arrestati 4 affiliati

Le perquisizioni, personali e del locale, hanno portato al rinvenimento di 266 dosi di crack


Notturno

NAPOLI – I Carabinieri del nucleo Operativo della Compagnia Napoli-Stella hanno tratto in arresto in flagranza di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio 4 persone già note alle forze dell’ordine e ritenute affiliate al clan camorristico dei “Notturno”.

Si tratta di Alessandro Improta, 31 anni, di Scampia, zio acquisito del reggente del clan ucciso in un agguato di camorra il 18.09.2017, Gesuè Improta, 35 anni, Raffaele Iacopo, 23 anni e Vincenzo Fabbricini, 29 anni.
Dopo un servizio di osservazione su una “piazza di spaccio” nei pressi del cosiddetto “Chalet Bakù” – “lotto T-A” in via Federico Fellini, zona sotto influenza del sodalizio criminale, i militari dell’Arma hanno fatto irruzione all’interno di una abitazione al 7° piano in uso a Iacopo, sorprendendo i 4 intenti alla preparazione e al confezionamento di droga.

Le perquisizioni, personali e del locale, hanno portato al rinvenimento di 266 dosi di crack già pronte per lo spaccio al dettaglio e di 2 buste contenenti in totale 10 grammi dello stesso tipo di sostanza nonché di 2.260 euro in banconote di vario taglio provento di attività illecita. Sequestrati anche 2 bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente. Gli arrestati sono stati tradotti nella Casa Circondariale di Poggioreale.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage