Colpito da infarto, gira diversi ospedali per mancanza di posti 

Colpito da infarto, gira diversi ospedali per mancanza di posti 

L’uomo ha dovuto aspettare più di 90 minuti, tempo limite per un infartuato, prima che qualcuno intervenisse


colpito da infarto

NAPOLI – Colpito da infarto, gira diversi ospedali per mancanza di posti. L’uomo di ottantatré anni, residente a Bagnoli, ha accusato improvvisamente un forte dolore al torace e dopo l’allerta al 118, il personale sanitario dell’ambulanza, arrivata nei tempi previsti, ha praticato sul posto il tracciato elettrocardiografico come da prassi della neonata rete tempo dipendente per l’infarto.

Come riporta ilMattino.it, Al San Paolo di Fuorigrotta il paziente è stato stabilizzato e trasferito, sempre a cura del 118, al Loreto Mare dotato di Utic ed emodinamica per effettuare la coronografia ed eventualmente la disostruzione del trombo. Ma all’ospedale di Via De Amicis non c’era posto. L’unità era impegnata con un altro infartuato, così ha costretto l’anziano ad aspettare più di 90 minuti, tempo limite per un infartuato. L’uomo alla fine corre all’ospedale di Caserta,dove ha trascorso tutto il fine settimana senza praticare la coronarografia a causa dell’aggravarsi di altre patologie concomitanti (insufficienza renale e broncopatia) ed è stato trattato solo con i farmaci. Utili, certo, ma non il miglior trattamento possibile e che, se praticato subito (forse) avrebbe evitato di far scadere tanto le condizioni cliniche.