Frattamaggiore, il bandito ucciso durante la rapina non ha sparato

Frattamaggiore, il bandito ucciso durante la rapina non ha sparato

A stabilirlo le indagini della Procura di Napoli Nord


rapina frattamaggiore

FRATTAMAGGIORE – Non ha sparato Raffaele Ottaiano, il rapinatore ucciso dal gioielliere lo scorso 10 febbraio durante il tentativo di rapina alla nota gioielleria Corcione.

A stabilirlo gli inquirenti della Procura di Napoli Nord, che hanno ormai ricostruito quasi del tutto la dinamica della rapina finita nel sangue.

Il gioielliere Luigi Corcione, accusato di omicidio colposo per eccesso di legittima difesa, aveva raccontato di aver reagito, colpendo a morte Raffaele Ottaiano, solo dopo che quest’ultimo gli aveva puntato una pistola contro.

Probabilmente non avrebbe sparato neanche l’altro bandito, Luigi Lauro, fermato mentre era in fuga da un poliziotto del locale commissariato.