Frattamaggiore, le immagini choc: il gioielliere con l’arma in pugno dopo la rapina

Frattamaggiore, le immagini choc: il gioielliere con l’arma in pugno dopo la rapina

“Non avevo mai sparato a nessuno. È la prima volta ed è stato tremendo”


frattamaggiore

FRATTAMAGGIORE – “Non ho mai sparato a nessuno. È la prima volta ed è stato tremendo. Non è facile sapere di aver ucciso un uomo, anche se è stato un gesto di difesa e se la paura in attimi frenetici e violenti ha condizionato quella decisione”.

È tutto quello che riesce a dire Luigi, il gioielliere 30enne che ha sparato ed ucciso, Raffaele Ottaiano, uno dei rapinatori che ha tentato il colpo nella gioielleria di Corso Durante a Frattamaggiore. “Non ho mai subito una rapina, non immaginavo che un giorno avrei usato quella pistola,” continua.

Il 30enne non era al negozio in quei frangenti, ma in casa, al piano superiore dell’attività commericiale. Si è accorto subito che stava succedendo qualcosa ed è sceso in strada armato insieme ad un’altra persona ed ha sparato al malvivente. Ora Luigi è indagato per omicidio colposo.

Nel video che segue si vede il titolare con la pistola ancora in pugno.

GUARDA IL VIDEO: