Giovane ricoverata per un colpo di pistola: si pensa ad un tentato suicidio

Giovane ricoverata per un colpo di pistola: si pensa ad un tentato suicidio

L’episodio si è consumato nella casa dove la 20enne prestava servizio


pistola

NEL CASERTANO – Avrebbe tentato il suicidio, la ragazza 20enne arrivata ieri all’ospedale di Caserta e ricoverata per una ferita di arma da fuoco all’addome. Ecco cosa emerge da una prima ricostruzione effettuata dai Carabinieri di Capua.

pistola
Immagine d’archivio

SI PENSA AD UN TENTATO SUICIDIO

La ragazza, di origini marocchine, è residente con la famiglia ad Arzano e lavora come babysitter per una famiglia italiana nel comune di Pastorano. L’accaduto si sarebbe consumato proprio nell’abitazione di quest’ultima, luogo in cui è stata infatti rinvenuta l’arma con la quale si sarebbe poi sparata all’addome. Avrebbe tentato il suicidio per motivi sentimentali, ma è tutto ancora da scoprire. Non si esclude nessuna pista.

LEGGI ANCHE

Colpita da un proiettile all’addome: abbandonata in fin di vita davanti all’ospedale