Giugliano, prove di spaccatura: consiglio senza maggioranza

Giugliano, prove di spaccatura: consiglio senza maggioranza

Polemico Carlea che abbandona l’aula, per poi rientrare. L’amministrazione Poziello scricchiola

@Raffaele Silvestri

consiglio giugliano

GIUGLIANO – La campagna elettorale imperante, un ordine del giorno di quelli non strettamente tassativi, di motivazioni superficiali per analizzare la quasi totale assenza della maggioranza stamattina in aula ce ne sarebbero tante. Ma il dato porta a pensare che i gruppi a sostegno del sindaco Poziello abbiano perso il legame che gli ha permesso fino a pochi mesi fa di imporre la propria linea politica senza particolari problemi. Oggi, invece, pare proprio che non sia più così.

Numero legale mantenuto dalla minoranza, presente compatta. Tra i banchi della maggioranza, invece, si siedono solo Andrea Guarino, Paolo Liccardo, Franco Carlea ed il neo ingresso Carlo Carleo, entrato in consiglio comunale in sostituzione di Cristofaro Tartarone passato in giunta. Polemico Carlea, che prende la parola e dichiara di abbandonare l’aula vista l’assenza immotivata dei colleghi di maggioranza. Pochi minuti dopo il consigliere ci ripensa e rientra al suo posto per poi andare nuovamente via, ma dopo l’episodio della scorsa assise – quando lo stesso Carlea contestò duramente l’assenza dei Verdi – la frattura insanabile appare dietro l’angolo.

Consiglio comunale termianto per l’assenza del numero legale. L’assise è stata interrota prima della votazione del secondo punto dell’ordine del giorno perchè i consiglieri di maggioranza Franco Carlea e Carlo Carleo hanno lasciato l’aula.