Giugliano, via Casacelle strada gruviera senza illuminazione né marciapiedi

Giugliano, via Casacelle strada gruviera senza illuminazione né marciapiedi

Esasperati i residenti. “Si prendano provvedimenti prima che sia troppo tardi”


GIUGLIANO – Crepe nell’asfalto, buche e dislivelli del manto stradale. Dopo le abbondanti piogge degli ultimi giorni «sos» e segnalazioni arrivano ormai da ogni parte della città. Strade colabrodo che un pò ovunque si trasformano in vere e proprie trappole per gli utenti della strada. Non sono solo a rischio pneumatici e ammortizzatori delle auto, i pericoli maggiori sono per i pedoni e i conducenti di scooter e moto, ai quali una caduta a causa di una buca può davvero costare molto cara.

Le lamentele, si diceva, giungono dai residenti di diverse zone, tanto in centro quanto in fascia costiera. Decine di strade col tempo rattoppate per lavori e riparazioni, ora sono percorribili solo a rischio di danni per cittadini e veicoli. Un esempio lampante è via Casacelle, strada ormai abbandonata a se stessa e che si è trasformata in una vera e propria gruviera. La pioggia degli ultimi giorni è servita a mettere in risalto una situazione già abbondantemente compromessa.

Sull’arteria che collega il quartiere Casacelle al centro città – fondamentale snodo anche per chi deve raggiungere l’asse mediano – le buche sono ormai dei crateri e il necessario rallentamento delle vetture che transitano sulla strada, causa un perenne ingorgo con pericolo anche per i pedoni, costretti a camminare sulla carreggiata per la mancanza addirittura dei marciapiedi su tutta la strada. Su via Casacelle manca addirittura l’illuminazione pubblica e di sera la circolazione diventa oltremodo complicata.

I residente sono esasperati e chiedono provvedimenti urgenti al comune prima che ci scappi qualche altra vittima. “In questa strada sono presenti addirittura due scuole e non ci sono i marciapiedi. Una situazione da terzo mondo – denuncia una donna della zona. “Rido quando si fa polemica sull’isola pedonale al centro città e chiedono a noi residenti di uscire a piedi. Provateci voi da via Casacelle…”, racconta sarcastico un altro residente.