Incendio in una palazzina, muore il 13enne rimasto intossicato

Incendio in una palazzina, muore il 13enne rimasto intossicato

E’ stata aperta un’inchiesta con le ipotesi di incendio colposo e di omicidio colposo


INTOSSICATOImmagine della palazzina incendiata. FONTE: ANSA/ DANIELE BENNATI

MILANO – È morto il ragazzo di 13 anni che nella giornata di ieri era rimasto gravemente intossicato durante l’incendio di un appartamento in via Cogne 20, a Milano. Alle 10.04 i medici dell’ospedale Sacco hanno dichiarato il decesso. Il ragazzino, di origini marocchine, era l’unico in condizioni gravissime dei condomini soccorsi durante il rogo scoppiato al decimo piano della palazzina di proprietà di MM. Il 13enne viveva all’undicesimo piano.

Il pm di Milano Ilaria Perinu ha aperto un’inchiesta con le ipotesi di incendio colposo e omicidio colposo. La Procura a breve iscriverà per le due ipotesi di reato i proprietari dell’appartamento al decimo piano da cui si sarebbe sviluppato l’incendio (il ragazzo viveva al piano sopra). Si sospetta, al momento, un guasto della caldaia dell’appartamento del decimo piano come causa dell’incendio.

FONTE: ANSA/ DANIELE BENNATI