Omicidio Maisto, ordinata la scarcerazione per Giuseppe e Francesco Mallardo

Omicidio Maisto, ordinata la scarcerazione per Giuseppe e Francesco Mallardo

Il figlio di don Alfredo fu ucciso in piazza Matteotti nell’ottobre del ’79


GIUGLIANO – La decisione è stata appena depositata dall’ottava sezione del Tribunale del Riesame di Napoli, ordinata la scarcerazione per Giuseppe e Francesco Mallardo, imputati per l’omicidio di Luigi Maisto. Il figlio di Alfredo Maisto fu ucciso a Giugliano in piazza Matteotti il 22 ottobre del 1979, in piena guerra tra clan per il predominio in città. I due restano comunque in carcere per altri reati.

Il PM era Henry John Woodcock, impegnato anche nell’inchiesta Consip per un procedimento disciplinare nei suoi confronti. Giuseppe Mallardo è difeso dal penalista giuglianese Antonio Dell’Aquila, che nei giorni scorsi aveva depositato la domanda di riesame. Luigi Maisto fu assassinato dinanzi ad un circoletto, colpito più volte dai suoi sicari. Nell’agguato rimasero feriti anche Enrico Maisto – fratello di Luigi – Luigi Panico e Francesco Ciccarelli. Dopo alcune ore venne ritrovata un’auto incendiata con due pistole ed un fucile a bordo. Il caso è stato riaperto solo con la confessione dei pentiti Luigi e Guglielmo Giuliano di Forcella, considerati tra gli autori del blitz omicida.