Preso a pietre e a bastonate in testa: 72enne ennesima vittima delle baby gang

Preso a pietre e a bastonate in testa: 72enne ennesima vittima delle baby gang

L’uomo ha riportato una “profonda ferita della fronte con lesione della teca cranica e notevole sanguinamento


baby gang

NAPOLI – Insultato e preso a pietre da un gruppo di ragazzini. L’ennesima vittima delle baby gang, questa volta però non è un loro coetaneo bensì un anziano di 72 anni. L’aggressione è avvenuta il 13 febbraio scorso a Barra. Nel tardo pomeriggio, l’anziano ha portato a passeggio il suo cagnolino quando un gruppo di ragazzini tra i 13 e i 15 anni ha iniziato ad insultarlo. il 72enne fa finta di nulla ma i ragazzini, per intimorirlo gli sfrecciano davanti con gli scooter.

Non contenti però, secondo quanto riporta Il Mattino, hanno iniziato a tirare pietre contro l’uomo e lo hanno colpito più volte.  Non si accontentano. Quando mancano pochi metri dall’abitazione dell’uomo lo accerchiano. Uno di loro, avendo tra le mani un tubicino di ferro recuperato in strada, lo colpisce alla testa, più volte. «Prendi pure il cane» dice, in dialetto, un coetaneo istigando il giovane alla violenza anche contro l’animale.

L’anziano però compone il numero del 113 sul cellulare. Una volante della Polizia di Stato lo raggiungerà sul posto insieme all’ambulanza. Il personale del 118 presta le prime cure, specie per bloccare il copioso sanguinamento.

Più tardi al pronto soccorso dell’ospedale Betania di Ponticelli gli viene refertata una “profonda ferita della fronte con lesione della teca cranica e notevole sanguinamento” e altre ferite alla testa. Una prognosi di quattordici giorni.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage