Pubblicità troppo osè davanti all’ospedale pediatrico, On. Carfagna: “da rimuovere”

Pubblicità troppo osè davanti all’ospedale pediatrico, On. Carfagna: “da rimuovere”

“Le pareti delle nostre città non possono essere utilizzate senza criterio né controllo”, ha aggiunto il deputato e consigliere comunale a Napoli di Forza Italia


NAPOLI – Polemiche per un cartellone pubblicitario di un noto marchio di abbigliamento sportivo ritenuto troppo osè ed affisso all’esterno dell’ospedale pediatrico Pausilipon, a Napoli. Artefice della propaganda un’azienda di articoli sportivi. Un uomo prende con la mano sinistra i capelli una donna, tirandoli con fare violento, l’altra mano poggiata sull’anca in quello che appare a tutti gli effetti un atto sessuale. Entrambi i soggetti nudi e tatuati. Diversi utenti social e genitori hanno espresso il loro rammarico in merito sia sui social che su altri canali.

Al coro di proteste s’è unita l’Onorevole Mara Carfagna, deputato e consigliere comunale a Napoli di Forza Italia. “Il Comune proceda immediatamente alla rimozione del manifesto ‘incriminato’. E’ un atto dovuto per le immagini che contiene e per il messaggio sbagliato che dà, ma anche una forma di rispetto per la sofferenza dei minori ricoverati all’ospedale pediatrico partenopeo, Pausilipon – Santobono e dei loro familiari. Le pareti delle nostre città non possono essere utilizzate senza criterio né controllo. Ecco perché il governo di centrodestra, quando ero Ministro, aveva stipulato un accordo tra Dipartimento per le Pari Opportunità e l’Istituto per l’ Autodisciplina Pubblicitaria che consentiva il ritiro di campagne pubblicitarie violente o sessiste nel giro di pochissimo tempo. Pensiamo che quello strumento debba essere utilizzato più e meglio di quanto sia stato fatto in questi anni”.

LE FOTO INCRIMINATA:

Carmine ha bisogno di sangue, dal Pausilipon: “Venite a donare da gennaio in poi”