Qualiano, approvato il nuovo PUC. E’ consultabile sul sito del Comune

Qualiano, approvato il nuovo PUC. E’ consultabile sul sito del Comune

Il sindaco De Luca: “Siamo l’unica Amministrazione, che lo ha adottato due volte. Fuori i latifondisti”


qualiano

QUALIANO – Nonostante le traversie siamo e resteremo nella storia, per essere l’unica Amministrazione, che è riuscita ad approvare il PUC, per ben due volte nel corso del proprio mandato amministrativo. Resta caposaldo importante la tutela dei piccoli proprietari con la netta esclusione dei “gruppi” familiari latifondisti. Con il personale dell’Ufficio Tecnico comunale, vaglieremo con particolare attenzione anche tutte le osservazioni, che arriveranno dopo la pubblicazione sul BURC. Devo dare atto che l’ing. Russo, dirigente del Comune di Qualiano e redattore di questo PUC, è stato attento ed oculato nel rispondere ad ognuna delle osservazioni fatte dalla Città Metropolitana, che, l’anno scorso ha fermato il primo Piano Urbano Comunale.” – 

Il sindaco Ludovico De Luca, commenta la pubblicazione del PUC 2018 sul sito del Comune e l’inizio del percorso, che, entro le prossime due settimane, lo vedrà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania. Da questo punto, poi, secondo il cronoprogramma, scatteranno i 60 giorni utili, per le cosiddette osservazioni, che potranno essere avanzate dai cittadini di Qualiano.

Oltre al supporto del team gli esperti dei Dipartimento di Architettura dell’Università guidato dal Prof. Moccia, va detto che l’attuale PUC, è frutto di un tavolo di co-elaborazione, partito a fine Giugno del 2017, che ha visto allo stesso tavolo la Città Metropolitana e l’Amministrazione comunale di Qualiano. I tecnici dei due soggetti pubblici, hanno lavorato gomito a gomito rivisitando lo strumento urbanistico già disegnato ed intervenendo su quei famosi 18 punti, che fecero esprimere all’ex Provincia un parere di non conformità. Oggi, a distanza di 8 mesi, ogni punto è stato esaminato con scrupolosità ed affrontato nel migliore dei modi, proprio per riuscire a dare a Qualiano uno strumento urbanistico, che manca da 50 anni. In risposta alle osservazioni metropolitane, ad esempio, vi è ridimensionamento delle aree su cui si sviluppa il PUC 2018, con un numero ridotto di appartamenti che dai precedenti 2400, passano a 950 circa.

La fase delle osservazioni ha lo scopo di “limare” piccoli aspetti del PUC, poi si passerà al vaglio del Consiglio comunale, per il via libera definitivo. Toccherà poi alla Città Metropolitana ratificare definitivamente l’atto approvato dal Comune di Qualiano ed attivare quel meccanismo virtuoso di lavoro, sviluppo.

Il PUC, così come elaborato a quattro mani, segna davvero il confine tra il passato ed il futuro di Qualiano”, è il commento dell’assessore ai Lavori Pubblici, Davide Morgera.