Qualiano, al via le domande per il “buono libro”

Qualiano, al via le domande per il “buono libro”

Il sostegno alle famiglie, è per l’anno scolastico 2017/18. Entro l’8 Marzo le domande


qualiano

QUALIANO – Libri di testo, al via le domande per l’anno scolastico 2017/18.  Le istanze vanno presentate entro l’8 Marzo.

Finalmente siamo a regime, non vi è più alcuna pendenza. Ringrazio l’Ufficio Scolastico, perché anche questo risultato dimostra che il nostro impegno c’è tutto. E’ vero, è normale amministrazione, ma questo Ente scontava immensi ritardi, quando ci siamo insediati. Mi auguro che in ogni settore arrivi quella semplice normalità, per dare le risposte ai cittadini in tempo reale.” Non nasconde la propria soddisfazione il sindaco Ludovico De Luca, per essere riuscito a mettere a regime un settore, che scontava enormi ritardi. Dopo aver pagato, poco prima di Natale l’importo, per i buoni libro del passato anno scolastico, si è passati alla domanda per l’anno scolastico il corso.

Entro l’8 Marzo si potrà presentare richiesta, per la fornitura gratuita, parziale o totale dei libri di testo degli alunni, che frequentano le scuole dell’obbligo presenti sul territorio comunale di Qualiano. Della misura economica integrativa potranno beneficiare anche gli alunni, che frequentano la scuola superiore. Potranno accedere al beneficio tutti coloro che si trovano nelle condizioni previste dall’avviso pubblico reperibile anche sul sito dell’Ente e che vede pilastro fondamentale la situazione economica fotografata dall’ISEE nell’anno 2017. L’importo di tale documento non deve superare i 10.633,00 euro altrimenti è inutile presentare la domanda, perché viene rigettata. Coloro che presentano un ISEE pari a ZERO, devono dichiarare, pena l’esclusione dal beneficio, le fonti ed i mezzi, che permettono alla famiglia di sostentarsi.

Sul sito del Comune (http://www.comune.qualiano.na.it) è possibile reperire l’Avviso ed anche il modello di domanda da compilare e presentare unitamente ai documenti richiesti alla segreteria della scuola frequentata dall’alunno.

“E’ bene precisare, che l’erogazione del beneficio è vincolato allo stanziamento dei fondi da parte della Regione Campania. – ricorda l’assessore alla Pubblica Istruzione, Valentina Biancaccio- L’opportunità di garantire l’istruzione a tutti, anche a giovani provenienti da famiglie meno abbienti, passa anche per queste misure di sostegno.”

Una volta presentata la domanda, gli uffici preposti dovranno verificare la veridicità dei documenti presentati, formare la graduatoria, presentare l’istanza finale alla Regione Campania, che eroga il contributo che a sua volta poi verrà ripartito tra gli aventi diritto.

E’ importante presentare la domanda avendo cura di produrre tutta la documentazione necessaria esattamente, in modo da mettere gli uffici preposti in condizioni di lavorare velocemente. L’Ufficio Scuola del Comune di Qualiano, resta a disposizione degli utenti qualsiasi domanda o chiarimento.