Scuolabus con oltre il doppio dei bambini consentiti: denunciato abusivo

Scuolabus con oltre il doppio dei bambini consentiti: denunciato abusivo

Il veicolo inoltre, dai controlli effettuati dagli agenti, è risultato già sospeso dalla circolazione, sprovvisto di assicurazione obbligatoria e mai sottoposto a revisione periodica


scuolabus abusivo troppi bambini denunciato sant'eframo napoli

NAPOLI – Troppi bambini all’interno dell’autobus della scuola. Gli agenti della polizia municipale (unità operativa Tutela emergenze sociali e minori, in collaborazione con l’unità operativa Motociclisti), a seguito delle segnalazioni pervenute, hanno controllato e sanzionato uno scuolabus abusivo che operava nella zona di piazza Sant’Eframo Vecchio con a bordo ben 19 minori a fronte dei 9 soggetti consentiti.

Come riporta ilmattino.it, il conducente, intercettato al termine delle lezioni, A.R., 41 anni, privo di autorizzazione comunale, circolava con un mini bus a cui erano state modificate le caratteristiche strutturali di fabbricazione mediante la rimozione dei sedili e il successivo impianto di panche di fortuna dove i ragazzi sedevano ammassati l’uno sull’altro con grave pregiudizio per l’incolumità di tutti.

Il veicolo inoltre, dai controlli effettuati dagli agenti, è risultato già sospeso dalla circolazione, sprovvisto di assicurazione obbligatoria e mai sottoposto a revisione periodica. I vigili hanno elevato sanzioni amministrative per un totale di circa 4.300 euro e il veicolo, nuovamente sottoposto a fermo amministrativo, è stato sottratto alla disponibilità del conducente mediante affidamento a una ditta custode. I 19 minori trovati a bordo sono stati affidati ai rispettivi genitori che, convocati sul posto, sono stati diffidati dal proseguire nell’illegittimo affidamento dei propri figli a soggetti non qualificati con veicoli non idonei al trasporto collettivo. Di questa condotta sarà informato il tribunale per i minori.

LEGGI ANCHE:

Scuolabus irregolari a Giugliano, in azione i carabinieri: sequestri e multe

Seguici su FACEBOOK sulla nostra pagina, clicca QUI