Stesa contro il palazzo del ras, inizio di una nuova faida

Stesa contro il palazzo del ras, inizio di una nuova faida

La scorsa notte un gruppo di uomini non identificati hanno sparto, quattro colpi di pistola, contro il portone dell’abitazione del ras


ras

NOCERA INFERIORE – Stesa contro il palazzo del ras. La scorsa notte un gruppo di uomini non identificati hanno sparto, quattro colpi di pistola, contro il vetro blindato del portone al civico 33 di Corso Vittorio Emanuele. Una vera e propria stesa che ha preso di mira un edificio dove risiedono quattordici famiglie, tra cui quella di Michele Cuomo ras di Nocera. L’uomo, dopo aver scontato sette mesi di carcere insieme al fratello e un’altra dozzina di uomini implicati nella mala vita nocerina, è tornato in libertà lo scorso luglio. Cuomo, infatti, era il capo di un’organizzazione criminale che si occupava di spaccio. Insieme al fratello diede vita ad una faida che provocò, all’epoca, numerosi feriti. 

LE INDAGINI

Negli ultimi tempi la DDA ha però perquisito, nuovamente, l’abitazione di Cuomo, notificandogli un avviso di garanzia per associazione di stampo mafioso. Gli investigatori dopo aver appreso quanto accaduto la scorsa notte, sostengono che gli equilibri tra le varie organizzazioni criminale siano già crollati e che i colpi esplosi siano un avvertimento per il ras nocerino.

TORNA ALLA HOME