Truffa dello specchietto sfiora la tragedia, due giovani aggrediti

Truffa dello specchietto sfiora la tragedia, due giovani aggrediti

La vicenda è accaduta nella zona tra via tasso e corso Vittorio Emanuele, a Napoli, ad essere stati truffati sono due ragazzi, di 26enne e di 24 anni


truffa dello specchietto

NAPOLI – Truffa dello specchietto finita nel sangue. Erano le ore due della notte scorsa quando una coppia di giovani malcapitati è rimesta vittima dell’ennesima truffa. La vicenda è accaduta nella zona tra via tasso e corso Vittorio Emanuele, a Napoli, ad essere stati truffati sono due ragazzi, lui 26enne e lei di 24 anni.

Le vittime giravano in una  Lancia Y quando sono stati bloccati da una Smart, su cui viaggiavano una uomo, due donne e un bambino. Sembrerebbe che l’uomo, al volante al volante della piccola utilitaria, abbia incominciato a inveire contro la coppia, sostenendo che questi gli avessero danneggiato lo specchietto retrovisore. Da una pretesa di risarcimento si è passati alle minacce, fino all’aggressione del 26enne mentre le complici dell’uomo malmenavano la ragazza 24enne.

I malviventi sono scappati al volante della smart e due malcapitati hanno potuto solo recarsi in ospedale per essere assistiti dagli operatori sanitari del Fatebenefratelli. Sul caso indaga la Polizia dio stato.

TORNA ALLA HOME