Truffavano anziani con la tecnica del falso avvocato: denunciati

Truffavano anziani con la tecnica del falso avvocato: denunciati

Diciannove gli episodi totali messi a segno dai due truffatori, che facevano leva sulla debolezza delle loro vittime per farsi consegnare gioielli, soldi e bancomat con relativo pin


avvocato falso truffa anziani denunciati

NAZIONALE – Napoletani in trasferta ancora una volta agli “oneri” della cronaca. Questa volta in due, un 28enne ed un 24enne, entrambi della provincia, sono stati denunciati per raggiro di persone anziane con la tecnica del falso avvocato. A scoprirli i carabinieri di Vercelli. Le accuse, per i due, sono di truffa aggravata in concorso e continuata nei confronti di persone anziane. Diciannove gli episodi totali messi a segno dai due truffatori, che facevano leva sulla debolezza delle loro vittime per farsi consegnare gioielli, soldi e bancomat con relativo pin. I due malviventi, in un caso, hanno telefonato ad una 70enne di Trino dicendo che la figlia aveva causato un incidente stradale e in quel momento si trovava in caserma dai carabinieri; e se l’anziana non avesse consegnato dei soldi, un avvocato non avrebbe potuto aiutarla a pagare la cauzione per il rilascio della figlia.

Appena dopo la telefonata, un sedicente legale si era presentato alla porta della vittima facendosi consegnare ori e bancomat. Gli altri episodi di truffa sono stati messi a segno, oltre che a Vercelli, nelle province di Venezia, Udine, Novara, Varese, Como, Monza Brianza, Pordenone, Treviso, Pavia e Gorizia, sempre a danno di persone anziane di eta’ compresa tra i 70 ed i 90 anni. I due napoletani erano già conosciuti alle forze dell’ordine per reati contro il matrimonio.