“Vado a laurearmi”, 26enne si spara un colpo alla testa in bagno

“Vado a laurearmi”, 26enne si spara un colpo alla testa in bagno

Il giovane è in coma


26enne si spara

MERCATO SAN SEVERINO – Doveva discutere la tesi di laurea, ma un’ora prima della seduta si è sparato un colpo di pistola alla testa. Il 26enne ora si trova in coma all’ospedale Ruggi di Salerno, con gravissimi traumi. Il giovane si stava preparando per raggiungere l’università Federico II di Napoli con la famiglia perché, come aveva detto, avrebbe dovuto laurearsi in Scienze e Tecnica dell’Ambiente nel settore Biologia. Erano tutti pronti e stavano aspettando solo lui per avviarsi verso il capoluogo campano. Troppo, però, il tempo di attesa. Qualcosa stava accadendo. Sono stati, infatti, i familiari a trovare il ragazzo agonizzante. Era nel bagno. Ancora vivo. Nessun biglietto, nessuna spiegazione, solo tanta disperazione e la corsa in ospedale. L’arma usata è quella del padre, una 7,65 browning, legalmente detenuta.

Tutti sperano in una ripresa, ma le condizioni del giovane laureando sono davvero critiche, è stato trasferito al San Leonardo di Salerno.

LEGGI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI DALLA NOSTRA HOME PAGE

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK