Casoria, spaccio di stupefacenti nell’androne: nei guai ventunenne

Casoria, spaccio di stupefacenti nell’androne: nei guai ventunenne

Nella tasca del giubbino del ragazzo sono stati rinvenuti un cellulare e la somma di 100 euro in banconote di diverso taglio,  quale ricavato dell’attività illecita


CASORIA – Gli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale, nella serata di ieri, hanno denunciato  in stato di libertà, un ventunenne responsabile di detenzione di droga ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Durante  l’attività di controllo del territorio e di repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti, in via Padre Ludovico da Casoria, alle  “ CASE NUOVE”, i poliziotti hanno notato la presenza di diversi giovani tossicodipendenti.

Gli agenti hanno proceduto ad un controllo accurato in uno stabile , sorprendendo all’interno dell’androne   il ventunenne   mentre apriva una cassetta di derivazione della linea telefonica per prendere da esso una busta di plastica contenente marijuana.

Il giovane, alla vista degli agenti ,ha tentato la fuga ma è stato prontamente bloccato.

Nella tasca del giubbino del ragazzo sono stati rinvenuti un cellulare e la somma di 100 euro in banconote di diverso taglio,  quale ricavato dell’attività di spaccio .

Inoltre  sono stati sequestrati 16 dosi di droga.

Successivamente, gli agenti si sono avvalsi anche del supporto dell’unità cinofila  dell’UPG , e grazie al fiuto di Kira, un’esemplare di pastore tedesco a pelo lungo , hanno rinvenuto una busta sottovuoto contenente circa un centinaio di  proiettili di vario calibro, nascosti all’ultimo piano, segno che i proiettili erano stati contaminati da sostanza stupefacente.