Chiesti i domiciliari per Michele Barone e la libertà per i genitori della piccola Giada

Chiesti i domiciliari per Michele Barone e la libertà per i genitori della piccola Giada

Chiesto anche l’interrogatorio per la ragazza


michele barone

CASERTA – Chiesti i domiciliari per Don Michele Barone e la libertà per i genitori della piccola Giada, vittima dei riti esorcisti del prete di Casapesenna. Barone è in carcere da venerdì, (a Santa Maria Capua Vetere) accusato di violenze fisiche, sessuali, esorcismo, ma da parte sua avrebbe dichiarato che sarebbe tutto frutto della fantasia delle donne che vorrebbero calunniarlo, e che sarebbe stato autorizzato dalla Diocesi di Aversa a praticare i riti satanici.

Michele Barone e l’incubo

I genitori della ragazza invece continuano sulla tesi che la ragazza fosse stata posseduta per anni dal Demonio, e grazie alle cure di Don Michele e di un viaggio con lui a Cracovia, sarebbe guarita. “L’abbiamo portata da molti psicologi che non le hanno trovato disturbi mentali, o grossi problemi. L’unica soluzione quindi era appunto che nostra figlia fosse posseduta”.

Disposto dal gip anche un interrogatorio per Giada, la decisione ufficiale a breve. Seguiranno aggiornamenti

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LEGGI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI