Giugliano, polemica sui dati del commercio. La CNA: “Subito un tavolo di concertazione”

Giugliano, polemica sui dati del commercio. La CNA: “Subito un tavolo di concertazione”

I vertici cittadini e regionali lamentano di non essere mai stati convocati dall’amministrazione e fissano la scadenza in sette giorni, poi lo sciopero


sdr

GIUGLIANO – I dati sul commercio in città continuano a far discutere, ad intervenire sul tema stamattina è stata la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, la CNA, che ha convocato una conferenza stampa per esporre il proprio pensiero. Un pensiero a dir poco critico, quello espresso dalla direzione cittadina e regionale, che punta a sottolineare quanto i dati in esame siano sì corretti, ma assolutamente non lusinghieri.

Al tavolo il presidente giuglianese Raffaele Di Marino ed il vice Francesco Pianese, la responsabile per le attività sul litorale Teresa Pisano e la coordinatrice di Napoli Nord con delega al turismo e al commercio per la regione Campania Tecla Magliacano: è stata quest’ultima ad introdurre tutte le criticità del settore, che a Giugliano è “in grande sofferenza, nonostante si vada ad enunciare dati e numeri che vengono affidati ad una comunicazione via social piuttosto che condivisi con le associazioni di categoria”.

I vertici di CNA lamentano infatti il non essere mai stati convocati dall’Amministrazione, nonostante le richieste ufficiali protocollate: “Mentre la politica litiga, con la maggioranza che non si presenta in aula quando ci sono all’ordine del giorno le proposte sul commercio, la città è allo sbando. Chiudono serrande ogni giorno, interpretando correttamente i dati si comprende che le SCIA – Segnalazione Certificata di Inizio Attività – sono soprattutto per subingressi e non per nuovi esercizi, segno che il settore è in sofferenza e chi investe a Giugliano fa fatica ad andare avanti. A questo si aggiunge la beffa dei 100 euro da versare, unico comune d’Italia a richiederlo, per la chiusura delle attività”.

Tanti gli interrogativi espressi durante la conferenza: “Cosa si sta facendo per dare dignità alle nostre imprese? E per il litorale? Quale futuro hanno in programma gli amministratori per la città? Tendiamo una mano all’Amministrazione, ma chiediamo che venga indetto entro una settimana un tavolo di concertazione con il Sindaco, gli assessori al ramo, la commissione Attività produttive e le altre associazioni di categoria per discutere seriamente delle iniziative da intraprendere, in maniera congiunta, per fare davvero qualcosa a sostegno di Giugliano e dei suoi imprenditori. Se anche questa richiesta cadrà nel vuoto saremo pronti a far chiudere le serrande a tutti i nostri associati e a portare le chiavi sul tavolo del Sindaco”.

CNA su commercio

GIUGLIANO, POLEMICA SUI DATI DEL COMMERCIO. LA CNA CHIEDE UN INCONTRO ALL'AMMINISTRAZIONE E MINACCIA LA SERRATALA CONFERENZA STAMPA -> https://goo.gl/aEKTZj

Pubblicato da Il Meridiano News su lunedì 19 marzo 2018