Giugliano, reati ambientali: sigilli a un noto autolavaggio

Giugliano, reati ambientali: sigilli a un noto autolavaggio

La struttura scaricava abusivamente in fogna i liquami tossici


giugliano

GIUGLIANO – Immettevano in fogna gli scarichi dell’attività attraverso due griglie abusive. E così sono scattati i sigilli ad un noto autolavaggio di via I Maggio nei pressi della villa comunale.

La struttura è stata sequestrata nella giornata di ieri dai carabinieri della locale Compagnia. L’autolavaggio inoltre non smaltiva a dovere i rifiuti pericolosi.

All’interno dell’attività commerciale sono stati inoltre scoperti ben 7 lavoratori a nero, che tra l’altro svolgevano l’attività senza che venisse rispettata minimamente la normativa in materia di salute e sicurezza sul posto di lavoro.

I dipendenti, infatti, non erano stati dotati del vestiario adatto per la protezione individuale, senza contare che non erano mai stati informati circa i rischi per la propria salute o sulle visite mediche, obbligatorie da effettuare.

I titolari dell’attività, tre uomini, sono stati denunciati e sanzionati per 15 mila euro.