Sequestrarono e violentarono una ragazzina di 15 anni, pena annullata: tutti liberi

Sequestrarono e violentarono una ragazzina di 15 anni, pena annullata: tutti liberi

Il Gip: «Hanno compreso la gravità di quanto fecero all’epoca»


ragazzina

SALERNO – Sequestrata e violentata all’interno di un garage a soli 15 anni. Erano in 5 gli aguzzini che violentavano a turno la ragazzina. Il Gip però ha annullato il reato per il branco in quanto: «Hanno compreso la gravità di quanto fecero all’epoca». Così è stato deciso due giorni fa dal giudice Giovan Francesco Fiore, che ha accolto la tesi della Procura dei minori, rappresentata dal pm Antonella Ciccarella.

Secondo quanto riporta Il Mattino, l’episodio riporta la data del 26 giugno 2016, quando a San Valentino Torio, i cinque aguzzini spinsero nell’oscurità una ragazzina di 15 anni di Sarno, per poi violentarla a turno. La minore conosceva uno dei cinque e fu attirata, con l’inganno, nel buio di quel complesso di garage appartenenti ad un supermercato.

Quella sera, la 15enne stava andando in villa comunale . Dopo la violenza, con lei rimase solo uno dei cinque, che attese all’esterno che un parente la venisse a riprendere, per portarla a casa. Il giorno dopo il branco fu individuato e arrestato dai carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore.

Uno finì ai domiciliari, aveva 17 anni. Gli altri sparsi tra le carceri di Nisida e Airola. Dopo qualche mese, il gruppo iniziò un percorso di recupero in comunità. Il risultato di quel percorso in comunità è stato superato positivamente, come sostengono procura e gip, leggendo le relazioni degli assistenti sociali.

FOTO DI REPERTORIO

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage