Panico nella movida napoletana: uomo lancia sassi contro i ragazzi

Panico nella movida napoletana: uomo lancia sassi contro i ragazzi

I presenti sono stati costretti ad allontanarsi velocemente


sassi

NAPOLI – Panico ieri sera nella movida napoletana dove tutti i ragazzi presenti a largo San Domenico Maggiore, meglio conosciuto come piazzetta Orientale, sono stati costretti ad allontanarsi velocemente dalla piazza a causa di uno sconosciuto che dal tetto della basilica ha iniziato a lanciare in piazza grossi sassi.

Ore 01:10 circa, un venerdì sera come un altro, ragazzi intenti a passare la serata con gli amici. Dal tetto della basilica spunta un uomo sui 50 anni. Arrabbiato e furioso forse a causa del chiasso che si fa il fine settimana in quella piazza, inveisce contro i ragazzi.

Urla, bestemmie fino ai sassi. Infatti l’uomo inizia a prendere alcune pietre di grosse dimensioni e le scaraventa con forza contro i giovani presenti. Pietre e mattonelle quelle che sono state lanciate e che solo un “miracolo” ha fatto si che quei sassi non colpissero nessuno. Fortunatamente nessuno si è fatto male ma ci è stato solo un gran spavento generale.

Se solo una pietra avesse colpito uno dei presenti, alla velocità che aveva preso dal volo di circa 15 metri, sicuramente ci sarebbero state gravi conseguenze. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia della Polizia di Stato che però nulla ha potuto fare in quanto è arrivata quando la situazione si è placata ed il signore ha fatto perdere le proprie tracce.

Questo il punto da cui lo sconosciuto ha iniziato a lanciare i sassi:

sassi

FOTO SASSI

sassi sassi sassi sassisassi

 

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage