Aggressione e rapina in casa: muore in ospedale per i traumi riportati

Aggressione e rapina in casa: muore in ospedale per i traumi riportati

L’anziano 82enne è morto per le botte ricevute per aver affrontato i banditi durante la rapina


BENEVENTO – Fu aggredito e rapinato in casa lo scorso 10 aprile insieme alla sorella. E’ morto per i traumi riportati dopo 15 giorni all’ospedale Rummo l’anziano 82enne Giovanni Andrea Parente.

L’uomo ha affrontato i banditi, ma ha avuto la peggio. E’ stato selvaggiamente picchiato e pestato riportando una frattura al femore e ferite su tutto il corpo. Dopo settimane di agonia, il suo cuore ha cessato di battere. I banditi avevano fatto irruzione nell’appartamento dell’anziano armati e  volto coperto da passamontagna. Dopo aver percosso l’uomo, hanno intimato la sorella a consegnargli il denaro avente in casa. Il bottino fu misero: 350 euro.

I banditi riuscirono a scappare e le forze dell’ordine sono ancora sulle loro tracce.

 

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI