Dramma nel napoletano: vigilante torna da lavoro e si uccide con un colpo di pistola

Dramma nel napoletano: vigilante torna da lavoro e si uccide con un colpo di pistola

Sul caso indaga la polizia. Non sono ancora chiare le motivazioni dell’estremo gesto


vigilante

CASTELLAMMARE – Choc questa mattina nel comune napoletano di Castellamare, in via Bonito. Un vigilante – di rientro dal turno notturno di lavoro – è entrato nella camera da letto della propria abitazione e si sarebbe suicidato esplodendosi un colpo in bocca.

Le urla strazianti della moglie che era in casa hanno subito allarmato il vicinato che ha avvertito le forze dell’ordine ed i sanitari del 118. All’arrivo dei soccorsi, per l’uomo non c’era già più nulla da fare. E’ morto sul colpo. Il vigilante era una persona molto conosciuta in zona, e l’intera città è sotto choc.

La Procura di Torre del Greco ha disposto il sequestro della salma e sarà aperta un’inchiesta per accertare i motivi che hanno spinto l’uomo all’estremo gesto.

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI