Federica massacrata dal compagno perde il bimbo: era stata picchiata altre volte

Federica massacrata dal compagno perde il bimbo: era stata picchiata altre volte

La donna non l’ha mai denunciato per amore della creatura che portava in grembo con lui concepita


federica

PROCIDA – Una storia assurda di violenze che è sfociata in una tragedia. A farne le spese stavolta non è stata una donna ma il figlio che aveva in grembo. Federica Nuovo, 38 anni, giovane donna di Quarto che da qualche tempo conviveva con Gaetano De Santis, 45enne di Procida, giovedì pomeriggio dopo l’ennesima violenza aveva chiesto soccorso al 112.

Quando sono giunti nell’appartamento di via Giovanni da Procida, i militari hanno subito intuito la gravità della situazione. La  donna, incinta alla 20esima settimana, lamentava forti dolori addominali, a quel punto è stata chiamata un’ambulanza che l’ha accompagnata nell’ospedale dell’isola, il Gaetanina Scotto. Qui i medici hanno constatato l’interruzione forzata della gravidanza.

Per l’uomo è scattato l’arresto con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e interruzione di gravidanza: è stato portato nel carcere di Poggioreale dove resta a disposizione dell’autorità giudiziaria. La coppia conviveva dallo scorso agosto. Lui gestiva una struttura sportiva, lei è lavoratrice stagionale nel settore alberghiero.

Da quanto trapelato dalle prime indagini, la vittima ha riferito agli investigatori di essere già stata aggredita con violenza dal suo compagno in passato. Ma che non aveva voluto denunciare questi episodi per amore della creatura con lui concepita che portava in grembo.

Calci e pugni alla compagna incinta, la donna perde il bambino