Blitz dei carabinieri: arrestato “O Mussut” pezzo da 90 del clan della 167

Blitz dei carabinieri: arrestato “O Mussut” pezzo da 90 del clan della 167

Dopo una serrata caccia all’uomo è stato beccato nella sua abitazione nel Comune di Grumo Nevano


blitz

NAPOLI\GRUMO NEVANO – Blitz dei Carabinieri: grazie ad un’operazione anticamorra condotta dai militari dell’arma è stato arrestato un grosso esponente del clan della “167” ricercato da mesi. Ormai è in manette il latitante Domenico Russo detto anche “O Mussut”. Dopo una serrata caccia all’uomo è stato beccato nella sua abitazione nel Comune di Grumo Nevano.

Il pregiudicato, sorpreso all’alba, è stato ritenuto contiguo al clan di Arzano ed elemento fondamentale dell’organizzazione degli Amato – Pagano.

E’ ricercato dal 15 marzo, quando riuscì a sottrarsi all’arresto durante un blitz che vide poi dietro le sbarre Pasquale e Pietro Cristiano, Raffaele Liguori, Francesco Paolo Russo, Renato Napoleone e Angelo Antonio Gambino. Tutti accusati di estorsione, solo Napoleone, Russo e Gambino accusati anche del duplice omicidio di Casone – Ferrante commesso nel 2014 ad Arzano.

Il blitz è scattato in via Berlinguer, 20 militari hanno assediato l’abitazione del pregiudicato costringendo il latitante ad arrendersi. Questa operazione segna un punto di svolta importante per la chiusura degli affari illeciti del nuovo clan che dopo Melito decise di prendersi Arzano.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

TORNA ALLA HOME