Follia in strada: bimbo scaraventato al suolo e preso a calci dal padre

Follia in strada: bimbo scaraventato al suolo e preso a calci dal padre

Il piccolo è stato malmenato a causa della paghetta settimanale


padre

SALERNO – Preso per i capelli, scaraventato con violenza sull’asfalto e preso a calci nella pancia con gli stivali da lavoro, quelli con la punta di acciaio. Questa la brutale aggressione subita da un bambino dal suo stesso padre. Il Motivo? La paghetta. Il piccolo infatti aveva chiesto dei soldi al padre per andare al cinema con il fratello e la madre. L’uomo però, si è presentato all’appuntamento con il figlio con pochi spiccioli e davanti alle richieste del bambino di una somma di denaro maggiore, è scattata la rabbia dell’uomo che lo ha portato a compiere i folli gesti.

Le urla del piccolo hanno attirato l’attenzione della madre che, scesa in strada per soccorrere il figlio, ha messo in fuga il padre. I fatti risalgono al 22 novembre 2014 quando l’uomo aveva 36 anni

Il caso denunciato presso l’associazione «Violenze Sommerse» è finito sul tavolo della Procura che ha aperto due procedimenti: il primo, davanti al tribunale penale, ha già registrato il rinvio a giudizio dell’uomo, F.C., 40 anni, di Salerno, che dovrà presentarsi stamattina davanti ai giudici per la prima udienza dibattimentale con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate sulla moglie e sui figli minori e violazione degli obblighi di assistenza familiare.

L’altro, aperto davanti al tribunale per i minori, si è concluso con un decreto di sospensione della responsabilità genitoriale.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage