Giugliano, sequestrata e legata in casa da finti carabinieri: incubo per una 61enne

Giugliano, sequestrata e legata in casa da finti carabinieri: incubo per una 61enne

Sul posto è giunta la polizia di stato. E’ caccia alla banda


GIUGLIANO – Legata e sequestrata in casa, incubo per una 61enne pensionata di Giugliano. Il fatto di cronaca è accaduto nella giornata di ieri pomeriggio intorno alle 18. Un gruppo di persone si è introdotto in una villa a Lago Patria, in via Varcaturiello, fingendo di essere carabinieri impegnati in una operazione antidroga.

La donna, senza esitare, ha accolto i finti carabinieri ignara di quello che sarebbe accaduto da li a poco. Accerchiata da un gruppo di banditi che l’hanno legata su di una sedia e chiesto della cassaforte dove all’interno vi erano custoditi alcuni fucili legalmente detenuti, oltre ad oggetti di valore. Dopo pochi minuti i banditi sono scappati via facendo perdere ogni traccia.

Ancora non è chiaro cosa avrebbero portato via il gruppo di malviventi. Da quanto trapela dalle prime indagini della polizia, giunta sul posto in soccorso della donna, pare che i ladri sarebbero andati via senza portare via nessun oggetto di valore. Si indaga senza escludere alcuna pista e sopratutto sull’identità del gruppo di malviventi.