Sant’Antimo, Treviglio: “Crisi politica non si risolve con campagna acquisti”

Sant’Antimo, Treviglio: “Crisi politica non si risolve con campagna acquisti”

“Insidiare l’autonomia politica dei consiglieri equivale ad esprimere il massimo disprezzo per gli eletti e per chi li ha votati”


sant'antimo

SANT’ANTIMO – “Mi auguro davvero che le sempre più insistenti voci sulla presunta campagna acquisti del sindaco Russo non siano vere, ma se così fosse, e non ci vorrà molto per capirlo, ci sarebbe davvero di che vergognarsi”.

Lo afferma il Consigliere comunale di Sant’Antimo Innocenzo Treviglio commentando il clima politico emerso nella cittadina santantimese all’indomani delle dimissioni dell’assessore Annalisa Galoppo.
“Insidiare l’autonomia politica dei consiglieri in quanto tali e, soprattutto, in quanto uomini, – aggiunge Treviglio – equivale infatti ad esprimere il massimo disprezzo per gli eletti e, soprattutto, per chi li ha votati”. “Non credo – conclude il consigliere Treviglio – che i cittadini di Sant’Antimo meritino tutto questo”.