Aggredisce la moglie più volte umiliandola: per lui divieto di avvicinamento

Aggredisce la moglie più volte umiliandola: per lui divieto di avvicinamento

La moglie, vittima dei ripetuti atti di violenza domestica, negli ultimi tempi ha subito diverse aggressioni fisiche e verbali e il marito aveva iniziato a trasferire la sua violenza anche sul figlio, minacciando di morte entrambi


NAPOLI – Nella tarda serata di ieri, i poliziotti del commissariato di Polizia Arenella hanno notificato un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare, ex art 282 c.p.p., provvedimento disposto dal Tribunale di Napoli, nei confronti di M.R. di anni 77. L’uomo per anni ha esercitato sulla moglie, una donna di 74 anni, continue violenze e aggressioni, sia fisiche che verbali, umiliandola e sottomettendola al suo volere.

Lo scorso 23 giugno la donna, dopo l’ennesima violenza domestica , concretizzatasi in vere e proprie minacce di morte nei suoi confronti e in nei confronti del figlio, ha ripresentato denuncia presso il commissariato di Polizia Arenella.

I poliziotti, hanno accertato che l’uomo era già stato colpito da una misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare nel 2014. La moglie, vittima dei ripetuti atti di violenza domestica, negli ultimi tempi ha subito diverse aggressioni fisiche e verbali e il marito aveva iniziato a trasferire la sua violenza anche sul figlio, minacciando di morte entrambi.

Gli agenti hanno notificato al 77enne il provvedimento emesso dal GIP di Napoli, che oltre ad allontanarsi dall’abitazione non potrà avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dalle vittime e si dovrà tenere ad una distanza da casa di almeno 150 metri. Se proverà a trasgredire i provvedimenti e le prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria, si apriranno, per lui, le porte del carcere.