Agostino ucciso dopo una lite in discoteca, fermati due giovani per omicidio volontario

Agostino ucciso dopo una lite in discoteca, fermati due giovani per omicidio volontario

Uno è ancora minorenne, l’altro, 20 anni, è già pregiudicato


agostino

NAPOLI – Sono due i giovani fermati per l’omicidio di Agostino Di Fiore, 28 anni di Scampia, ucciso a colpi di pistola all’esterno di una discoteca dopo una lite a Bagnoli, in via Coroglio. Carabinieri e Polizia, sulle tracce degli assassini, hanno identificato il pregiudicato Francesco Esposito, 20enne del pallonetto Santa Lucia, ed un minorenne della stessa zona.

Secondo gli inquirenti sarebbero dunque loro due le persone che hanno atteso Agostino nei pressi del locale, per poi sparargli contro da breve distanza. Dovranno rispondere di omicidio volontario.

Nel frattempo sul profilo Facebook della fidanzata, Anna Aruta, spunta un video per ricordarlo: “Non c’era persona che non voleva bene ad Agostino, un bravo ragazzo. Sempre disponibile con tutti, non ti dimenticherò mai”.

agostino