Bomba ritrovata nel mare del litorale: fatta esplodere dagli artificieri, boato e scossa

Bomba ritrovata nel mare del litorale: fatta esplodere dagli artificieri, boato e scossa

Una colonna di acqua in mare si è innalzata per qualche metro seguita da forte boato, ma nessun rischio. Un ordigno bellico ritrovato al largo di Miseno nei giorni scorsi è stato fatto brillare quest’oggi dalle forze dell’ordine e dagli artificieri


MISENO – Una colonna di acqua in mare si è innalzata per qualche metro seguita da forte boato, ma nessun rischio. Un ordigno bellico ritrovato al largo di Miseno nei giorni scorsi è stato fatto brillare quest’oggi dalle forze dell’ordine e dagli artificieri.

L’esplosione, tra l’altro, ha anche causato una piccola scossa di terremoto, rilevata dal sismografo di Pozzuoli proprio negli istanti del boato.

Propro per questo lo comune di Monte di Procida, ieri, aveva avvisato la popolazione: “Nella giornata di domani, venerdì 29 giugno”, aveva fatto sapere il comune, “gli artificieri saranno impegnati nel disinnesco di un ordigno bellico rinvenuto al largo di Miseno. Si avvisa la cittadinanza che durante le operazioni potrebbero essere avvertiti anche sul territorio di Monte di Procida boati o vibrazione degli edifici”, avevano poi precisato dallo stesso Comune nella medesima nota, “Tali fenomeni sono da ricondurre all’intervento programmato e pertanto non dovranno destare preoccupazione”.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

TORNA ALLA HOME