Estremista islamico scovato in provincia espulso dall’Italia

Estremista islamico scovato in provincia espulso dall’Italia

L’uomo è stato poi trattenuto al Centro di permanenza per il rimpatrio di Brindisi dal quale ha cercato di fuggire organizzando un tentativo di evasione di gruppo


CASERTA – Potenziale terrorista nel casertano. Un cittadino tunisino di 32 anni è stato espulso dal territorio nazionale per contiguità ad ambienti dell’estremismo islamico. L’uomo, ricercato in Tunisia per appartenenza ad associazione terroristica, era stato segnalato nell’ottobre del 2017 nell’ambito di un’indagine internazionale di polizia in quanto componente di un gruppo di salafiti partiti dalle coste tunisine per raggiungere l’Europa.

Rintracciato in provincia di Caserta,l’uomo, come riporta ilmattino.it, è stato trattenuto al Centro di permanenza per il rimpatrio di Brindisi dal quale ha cercato di fuggire organizzando un tentativo di evasione di gruppo, sventato dal personale della struttura di accoglienza. Raggiunto dal provvedimento di espulsione del prefetto di Caserta, il cittadino tunisino è stato rimpatriato con volo diretto da Palermo ad Hammamet.Martedì 5 Giugno 2018, 18:02