Giugliano Calcio, tutto pronto per il III Memorial “Giustino Barretta”

Giugliano Calcio, tutto pronto per il III Memorial “Giustino Barretta”

L’evento, che inizia il 30 giugno, in ricordo del tifoso ultras ucciso da un terribile male


GIUGLIANO – Il 30 giugno ci sarà il III Memorial Giustino Barretta, in cui, con una serie di iniziative, verrà ricordato un amico e compagno di viaggio storico dell’FC Giugliano 1928, un compagno che ha lasciato questa terra a soli 34 anni ma che vive e vivrà per sempre nei cuori di tutti quelli che lo hanno amato.
Questa rassegna vivrà una 3 giorni in cui la città di Giugliano sarà al centro del mondo ultras del Mezzogiorno, con la presenza dei fratelli di Gela, gemellati storici, e gli amici di Serra di Falco con il loro calcio popolare, di Brindisi, di Gravina di Puglia e di tante tifoserie dalla Campania, come Pagani, Ercolano o Aversa, tifoserie che si riuniranno per discutere delle tematiche che coinvolgono il mondo ultras ad ogni latitudine, tifoserie che si riuniranno per ammirare le bellezze della città di Giugliano e tifoserie che si riuniranno, soprattutto, per ricordare Giustino Barretta.

L’evento conclusivo sarà, per il terzo anno di fila, al campo di Lusciano alle ore 19, con un match tra la Juniores della FC Giugliano 1928 rappresentata dunque da un’eccellenza della città, la Giugliano Academy e le Vecchie Glorie dei Tigrotti, coadiuvate dai calciatori del Giugliano di oggi.

I tifosi del Giugliano anche quest’anno si sono distinti, in campo e fuori, per correttezza e passione, per un amore viscerale non solo per questi colori, ma per la vita e la vita la festeggiano stando vicino ai meno fortunati, cosicché la raccolta fondi dovuta alla lotteria di quest’anno, con in premio un weekend totalmente gratuito allo splendido Nelema Village Resort, saranno devoluti interamente alle attività di assistenza dei bambini dei reparti oncologici, una lotteria della Solidarietà e dell’Aggregazione.

Decine di famiglie sono distrutte da un male incurabile che attanaglia la nostra zona e non solo, un mare che strappa vite e rovina le persone oltre ogni immaginazione. Solo provando e stando vicini a queste persone meno fortunate, ma con una grande forza, si può realmente comprendere che tipo di difficoltà vivono quotidianamente, e in questi tre anni di Memorial per Giustino, gli ultras gialloblù hanno toccato con mano la disperazione e l’orgoglio, la burrasca a cui si è sottoposti con un tumore in corpo e la reazione che le persone possono cacciare.

I Briganti e l’Associazione Culturale Giustino Barretta sono stati i promotori di questa incredibile iniziativa e ci tengono a sottolineare un ruolo di esclusiva promozione perché “Bisogna dare merito al merito e a questa iniziativa hanno partecipato tutti i gruppi di Giugliano, ci teniamo quindi a ringraziare la Brigata Boys, i Kumani ed il gruppo A difesa della città, perché gli artefici sono stati loro, con un lavoro collettivo che va al di là delle bandiere. Non solo, perché ci teniamo a ringraziare anche i gruppi che verranno da fuori città, che nel limite delle proprie possibilità hanno contribuito, tutti nessuno escluso, alla realizzazione di questo progetto, mettendosi a disposizione per una vera e propria gara di solidarietà.
Noi siamo entusiasti perché nel ricordo del nostro amico Giustino Barretta, tante persone arriveranno in città, concentrate nella sede dell’associazione a lui dedicata”.
L’evento, sebbene si svolga a Lusciano, ha avuto il patrocinio morale del Comune di Giugliano e la vicinanza della società Fc Giugliano 1928, che nella figura del presidente Salvatore Sestile ci tiene a esprimere “Piena vicinanza ai tifosi in queste iniziative, perché tifosi come quelli del Giugliano sono da esempio per tutta la cittadinanza ed un vanto per la nostra città. Il ricordo di Giustino Barretta, a cui io sono legato per affetto e stima, resterà sempre vivo e, come nella passata stagione, ci accompagnerà anche in questa annata che andremo ad affrontare”.

Un ricordo vivo dunque, perché, come dice il coro che ha accompagnato ogni partita dei tigrotti, Giustino è sempre con noi: “La morte ci rende angeli e ci mette ali dove avevamo spalle, lisce come artigli di corvo”.