Giugliano, usura ed estorsione: arrestato uomo vicino al clan camorristico

Giugliano, usura ed estorsione: arrestato uomo vicino al clan camorristico

L’uomo dovrà espiare la pena residua di 6 anni e 2 mesi di reclusione


stese

POZZUOLI/GIUGLIANO – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pozzuoli hanno arrestato Antonio De Simone, un 64enne del luogo già noto alle forze dell’ordine domiciliato a Giugliano in Campania.
Raggiunto da un Ordine di Carcerazione emesso dalla Procura Generale di Napoli, dovrà espiare la pena residua di 6 anni e 2 mesi di reclusione per associazione per delinquere finalizzata all’usura e all’estorsione, reati aggravati da finalità del clan “Longobardi-Beneduce” commessi a Pozzuoli tra il 2011 e il 2013. L’arrestato è stato tradotto nel Centro Penitenziario di Secondigliano.

COMUNICATO STAMPA

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage