Lucravano sui migranti: 5 arresti tra cui un Carabiniere e un impiegato del Ministero

Lucravano sui migranti: 5 arresti tra cui un Carabiniere e un impiegato del Ministero

L’indagine ha avuto origine da un esposto e ha fatto luce su una serie di gravi comportamenti illeciti riguardanti la gestione dei centri di accoglienza


L'arrivo al porto di Palermo della nave "Sfinge", 7 Giugno 2014. A bordo dell'unita' della Marina Militare 367 migranti soccorsi ieri nel canale di Sicilia. Tra loro vi sono 52 donne, di cui una incinta e 45 minori. Ad attenderli la task-force organizzata dalla prefettura, il personale dell'Asp e del 118, polizia, carabinieri e assistenti sociali. ANSA/MIKE PALAZZOTTO

BENEVENTO – Lucravano sui migranti all’interno di alcuni centri d’accoglienza della Campania. La Polizia di Stato di Benevento, dei Carabinieri del Nucleo investigativo di Benevento e del Nas di Salerno ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Benevento nei confronti di 5 persone tra cui un funzionario pubblico, un impiegato del Ministero della Giustizia e un appartenente alle forze dell’ordine, accusati di truffa ai danni dello Stato per il conseguimento di erogazioni pubbliche, frode in pubbliche forniture, corruzione e rivelazione di segreti d’ufficio.

L’indagine, coordinata dalla Procura di Benevento, ha avuto origine da un esposto e ha fatto luce su una serie di gravi comportamenti illeciti riguardanti la gestione dei centri di accoglienza per migranti della Provincia di Benevento. Le investigazioni hanno permesso di ricostruire un sistema criminale che lucrava sulle assegnazioni pilotate dei migranti, sul sovraffollamento dei centri e sulla falsa attestazione di presenze degli ospiti, con la connivenza di alcuni pubblici dipendenti (FONTE: ANSA).

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI
LEGGI ANCHE:

La caldaia non funziona, migranti tengono in ostaggio due operatori