Pestato a sangue nella metropolitana di Napoli, già scarcerati i due minorenni

Pestato a sangue nella metropolitana di Napoli, già scarcerati i due minorenni

I giovani minorenni avevano aggredito senza un motivo un altro ragazzo. Si attende l’esito del processo a settembre


NAPOLI – Sono tornati liberi i due ragazzi minorenni che erano stati arrestati a gennaio scorso con l’accusa di aver aggredito senza alcuna motivazione un ragazzo di 15 anni di nome Gaetano che si è dovuto sottoporre a una delicata operazione subendo inoltre l’asportazione della milza. In seguito alla cattura, i giovani avevano trascorso il primo mese in una comunità e successivamente avevano ottenuto la misura cautelare della custodia in casa e il permesso di uscire solo per recarsi a scuola. Adesso i due minorenni sono totalmente liberi in quanto il giudice Pietro Avallone ha deciso di accettare l’istanza presentata dal loro avvocato Giovanni Rendina in cui si poneva particolare attenzione alla buona condotta mantenuta durante i mesi trascorsi dall’arresto. Il giudice ha deciso di scarcerarli con alcune prescrizioni come quella di non avere contatti con pregiudicati.

I ragazzi sono di Chiaiano, frequentano un istituto professionale di Napoli e potranno attendere l’esito del processo previsto per settembre completamente liberi. Già durante la prima udienza tenutasi con rito immediato e alla presenza dei genitori del ragazzo ferito, si erano mostrati pentiti della violenta aggressione compiuta, rimpiangendo di non aver fatto nulla per impedirla. Essi non sarebbero stati gli esecutori del grave gesto ma sarebbero rimasti a guardare i loro amici che in nove contro uno avevano malmenato brutalmente la vittima e cercato anche di colpire i suoi due cugini, riusciti a scappare. La scena si svolse davanti a numerosi testimoni che affollavano la metropolitana senza che nessuno intervenisse per difendere il ragazzo aggredito. Tutti i partecipanti al pestaggio si sono dichiarati pentiti del gesto commesso ma l’esito definitivo del processo e i programmi riabilitativi per ciascuno di loro saranno definiti soltanto a settembre.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK