Qualiano, carabinieri ai seggi per la presenza di De Luca: il sindaco si allontana

Qualiano, carabinieri ai seggi per la presenza di De Luca: il sindaco si allontana

Il primo cittadino è regolarmente registrato come rappresentante di lista, ma testimoni riferiscono di episodi sopra le righe


QUALIANO – Prime tensioni a Qualiano, dove oggi si vota per rinnovare il consiglio comunale. Questa mattina i carabinieri della locale stazione sono dovuti intervenire presso la scuola elementare Santa Chiara in via Di Vittorio, uno dei tre istituti qualianesi che ospita i seggi elettorali. Motivo dell’intervento la presenza nei locali del sindaco uscente Ludovico De Luca, autorizzato in quanto registrato regolarmente come rappresentante di lista ma motivo di discussione tra le parti avverse.

La delicatezza del momento e qualche parola di troppo con gli elettori sarebbero il motivo dell’arrivo dei militari, testimoni riferiscono di aver visto il primo cittadino a colloquio con persone che gli avrebbero mostrato la tessera elettorale a riprova del voto appena espresso. Dopo aver una prima volta identificato De Luca quale rappresentante di lista le forze dell’ordine sono tornate sul posto, a quel punto è stato lo stesso sindaco ad allontanarsi, non è ancora chiaro se volontariamente o su consiglio dei carabinieri.

Con i seggi aperti fino alle 23 ed il clima di forte tensione respirato in città durante la campagna elettorale ci sono tutte le premesse per un lunghissimo election day. Sul posto, successivamente, si è recato anche il comandante della compagnia dei carabinieri di Giugliano, il capitano Antonio De Lise, per monitorare la situazione.