Rapina un tassista, scappa ma si dimentica i documenti in auto: arrestato

Rapina un tassista, scappa ma si dimentica i documenti in auto: arrestato

Una volta giunto a destinazione, l’uomo aveva cominciato a premere la schiena del tassista con un oggetto rapinandolo della somma di Euro 120,00. Quindi usciva dal taxi facendo perdere le proprie tracce nelle palazzine popolari


TAXI MEZZO PUBBLICO AUTO VETTURE PUBBLICHE - TAXI ROMA - fotografo: IMAGOECONOMICA

NAPOLI – Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno eseguito una Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura nei confronti di Antonio Idioma, di 41 anni, in quanto  gravemente indiziato del reato di rapina. Lo scorso 27 marzo il 41enne aveva fermato un taxi chiedendo di farsi accompagnare nel quartiere San Giovanni in via Pazzigno. Ma, una volta giunto a destinazione, Idioma aveva cominciato a premere la schiena del tassista con un oggetto rapinandolo della somma di Euro 120,00. Quindi usciva dal taxi facendo perdere le proprie tracce nelle palazzine popolari.

Tuttavia nella circostanza il rapinatore solitario non si era accorto di aver lasciato il proprio portafoglio con i documenti personali sul sedile posteriore della macchina.

Pertanto dal portafoglio sono scattate le indagini degli agenti che hanno consentito di identificare l’autore del delitto a cui stamane è stato notificato il provvedimento dell’Autorità Giudiziaria. L’uomo è stato immediatamente accompagnato presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI
LEGGI ANCHE:

Rapina un tassista, scappa ma dimentica la carta d’identità: bloccato