Sequestra i dipendenti durante una rapina, bandito tradito dallo squillo del telefono

Sequestra i dipendenti durante una rapina, bandito tradito dallo squillo del telefono

Il giovane è stato anche riconosciuto dalle vittime, è caccia al complice. 


dipendenti

NAPOLI – Quattro dipendenti di una pizzeria del rione Loggetta sono stati sono stati sequestrati e chiusi in uno sgabuzzino da due rapinatori. I due malviventi prima si sono fatti consegnare l’incasso, soldi ed oggetti.

I poliziotti hanno scovato un bandito grazie ad un telefono che continuava a squillare. Poco lontano c’era il suo motorino e, a qualche metro, lui nascosto dietro un cancello. Il giovane malvivente, Luigi Capriello, è stato arrestato con l’accusa di avere sequestrato e rapinato, insieme ad un complice, i dipendenti di una pizzeria della Loggetta.

L’episodio intorno le 23.30 di sabato sera quando, dopo una segnalazione, gli agenti di Polizia sono intervenuti in via Giustiniano a Soccavo. Gli uomini della polizia hanno trovato a terra un cellulare che squillava. Dall’altra parte del telefono, un uomo ha detto di essere il proprietario del cellulare e che gli era appena stato rapinato. Il responsabile doveva essere ancora in zona. I poliziotti hanno individuato uno scooter col motore ancora caldo e, nascosto dietro un cancello, c’era il ragazzo.

Il giovane è stato anche riconosciuto dalle vittime, è caccia al complice.

FOTO DI REPERTORIO

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI