Stava per compiere un agguato e resta vittima del raid: ecco chi è di De Martino

Stava per compiere un agguato e resta vittima del raid: ecco chi è di De Martino

Considerato vicino al clan De Micco, è padre di Giuseppe e Antonio, entrambi detenuti con l’accusa di far parte dello stesso sodalizio criminale


de martino

NAPOLI – Agguato di camorra quello che si è consumato ieri a Ponticelli dove un uomo, Francesco De Martino di 49 anni è stato ferito ad una natica da colpi di arma da fuoco. L’uomo, in permesso speciale dal carcere di Secondigliano era pronto per fare una stesa. In mattinata insieme con Umberto Dello Iacolo ed altri due giovani, stava per compiere un agguato contro Ciro Cerrato ma il commando è stato messo in fuga dall’arrivo della polizia.

Da quanto è stato ricostruito, l’uomo sarebbe stato colpito sotto casa, in via Montale, e trasportato da un conoscente al pronto soccorso. De Martino avrebbe preso parte del gruppo di uomini che ieri mattina era con armi e passamontagna per poter mettere a segno un agguato. Molto probabilmente nel mirino era Ciro Cerrato, pregiudicato di Ponticelli che proprio in quei frangenti era oggetto di un controllo da parte delle forze dell’ordine.

Francesco De Martino nome noto nella mala di Ponticelli, è stato trovato dai poliziotti ieri sera in via Montale con una ferita da arma da fuoco ed è stato accompagnato in ospedale. Considerato vicino al clan De Micco, è padre di Giuseppe e Antonio, entrambi detenuti con l’accusa di far parte dello stesso sodalizio criminale. Sarà probabilmente dimesso a breve e tornerà subito in carcere: era fuori per un permesso, sta scontando una pena per associazione camorristica.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage