Sventata strage: ritrovato ordigno dal potenziale esplosivo devastante

Sventata strage: ritrovato ordigno dal potenziale esplosivo devastante

Gli investigatori ritengono che la bomba sarebbe stata utilizzata in questi giorni nell’ambito di una faida di camorra che vede in contrapposizione il clan Rinaldi-Reale contro i Mazzarella-D’Amico di San Giovanni a Teduccio


NAPOLI – Un ordigno dal potenziale esplosivo devastante è stato ritrovato, dagli agenti della Polizia di Stato di Napoli, nel parco Troisi, rione Pazzigno. Una bomba artigianale che avrebbe potuto causare una strage.

La scoperta sarebbe avvenuta grazie ad una voce confidenziale, infatti, nel pomeriggio di ieri gli agenti dell’UPG della Questura sono venuti a conoscenza del fatto e hanno predisposto un intervento per il recupero, nel degradato parco Troisi frequentato spesso da tossicodipendenti.

La polizia ha ritrovato l’ordigno in uno dei casolari, precisamente nell’intercapedine di una stanza. Gli investigatori ritengono che la bomba sarebbe stata utilizzata in questi giorni nell’ambito di una faida di camorra che vede in contrapposizione il clan Rinaldi-Reale contro i Mazzarella-D’Amico di San Giovanni a Teduccio.

Le indagini continuano al fine di identificare i proprietari della bomba.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

TORNA ALLA  HOME