Cosa sta accadendo alla Masseria Ferraioli: tra roghi e amianto

Cosa sta accadendo alla Masseria Ferraioli: tra roghi e amianto

I roghi di rifiuti di diverso genere hanno provocato una battaglia mediatica sulla presenza di amianto su quei terreni


AFRAGOLA – Negli ultimi giorni presso la Masseria Antonio Esposito Ferraioli sono stati avvistati e prontamente spenti dal Gruppo comunale di Protezione Civile di Afragola diversi roghi che hanno interessato la zona circostante il bene confiscato, confinante con Ikea e il cimitero.

I roghi di rifiuti di diverso genere hanno alzato non solo una nube nera che pare inaugurare una nuova stagione estiva di focolai, ma una battaglia mediatica sulla presenza di amianto su quei terreni che, per la vicinanza ai 100 orti urbani che da questo Dicembre animano la Masseria, impongono una particolare attenzione.

Diverse testate giornalistiche hanno affermato che la presenza dell’amianto è stata scoperta solo “grazia ai roghi” di questi giorni, ma chi segue la storia di questo straordinario bene che si presenta come il più grande della città metropolitana di Napoli sa che non è così.

“Fin da febbraio 2017 con l’ufficio tecnico comunale sono stati censiti i rifiuti e denunciati insieme ad una costante attività di monitoraggio civico che ci ha visto ottenere qualche successo ma, purtroppo, la lotta con questi crimanali è impari ed anche questa estate ci troviamo a fronteggiare i roghi come in tante zone della Campania. La presenza di amianto desta in noi un allarme sul quale non arretreremo. Intensificheremo la pressione e la collaborazione con le istituzioni affinché si trovino soluzioni definitive, non è più tempo di gestire emergenze ma di aggredire il problema per risolverlo. Ogni rogo è un tentato omicidio e ogni sversamento illegale rappresenta una miccia pronta all’innesco, la Masseria Ferraioli continuerà il suo lavoro di presidio di legalità e collaborazione ma con crescente forza e convinzione”

Giovanni Russo, assieme agli altri soggetti gestori della Masseria, proprio in queste ore presenta una nuova e più profonda analisi positiva della qualità dei terreni, già precedentemente effettuata con l’affidamento del bene, ma ad oggi ripetuta al fine di garantirne la sicurezza e fugare ogni dubbio. Successivamente saranno pubblicate sul sito ufficiale www.masseriaferraioli.it