“Incidente con tuo figlio, 600 euro o lo denuncio”. Anziana truffata da 30enne di Mugnano

“Incidente con tuo figlio, 600 euro o lo denuncio”. Anziana truffata da 30enne di Mugnano

Dopo aver pagato si è rivolta ai carabinieri che hanno arrestato il malvivente


POLLENA TROCCHIA – Telefona ad una donna di oltre ottant’anni dicendole che il figlio aveva causato un grave incidente stradale nel quale è stato coinvolto e pretende la somma di 600 euro come risarcimento danni in modo da non proseguire per vie legali. E’ quanto accaduto nel paese vesuviano a pochi chilometri da Nola dove l’anziana signora è stata truffata da un ragazzo di trent’anni di Mugnano.

La donna, in seguito alla telefonata, si è spaventata ed ha immediatamente consegnato il denaro al giovane. Dopo un po’ però, l’anziana ha fatto una telefonata al figlio per assicurarsi delle sue condizioni di salute e qui scopre che l’uomo non è stato coinvolto in nessun incidente stradale ed è in perfette condizioni di salute.

Immediatamente i due si sono rivolti ai carabinieri della tenenza di Cercola i quali hanno depositato la denuncia dell’ottantenne. Dopo aver ascoltato la signora, i militari dell’arma le hanno mostrato alcune foto segnaletiche ed è proprio grazie a queste foto che la signora è riuscita a riconoscere il suo aguzzino.

Il truffatore di 30 anni di Mugnano di Napoli è stato denunciato per truffa aggravata.

FOTO DI REPERTORIO

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage