Maxi incendio nel napoletano: in fiamme una piattaforma ecologica

Maxi incendio nel napoletano: in fiamme una piattaforma ecologica

Torna l’incubo roghi che spaventa anche il neo ministro dell’ambiente Costa


SAN VITALIANO – Incendio nell’azienda Ecologia Bruscino nella giornata di ieri a San Vitaliano. Un maxi incendio di rifiuti è divampato improvvisamente e ha preoccupato i residenti in zona. Sul posto sono intervenuti subito circa 50 vigili del fuoco per domarlo e la squadra Nbcr dei Vigili per verificare se fossero state sprigionate sostanze tossiche e pericolose per la vita umana. Le altissime colonne di fumo sono state visibili anche da punti più distanti; fortunatamente non ci sono persone coinvolte.

La vicenda ha scatenato di nuovo l’incubo dei roghi tra la popolazione e sembra sempre più evidente la presenza della mafia nell’incendio di sostanze tossiche all’interno di impianti dove avviene il deposito, riciclaggio e stoccaggio dei rifiuti.

La notizia dell’incendio divampato a San Vitaliano è giunta anche al ministro Costa che ha immediatamente allertato il Nucleo Operativo Ecologico (Noe) dei carabinieri, affermando che negli ultimi due anni il numero di roghi è di circa 300, una cifra troppo elevata per credere che si siano verificati tutti in modo casuale. Attualmente si sta tenendo sotto controllo la situazione a San Vitaliano e si sta cercando di placare la paura dei cittadini residenti nella zona, spaventati alla vista di una colonna di fumo che, secondo quanto riportato, dovrebbe essere stata alta circa 30 metri. L’allarme è stato lanciato anche da Legambiente, secondo cui sono troppi i casi sospetti che si stanno verificando per non pensare a un’origine dolosa e di stampo mafioso.

Un passo avanti per tentare di combattere questo fenomeno che sta caratterizzando sempre più il territorio di Napoli e provincia, avverrà grazie al trasferimento delle deleghe della questione della Terra dei Fuochi, scempio di cui il napoletano è vittima da troppi anni, dal ministero dell’Agricoltura al ministero dell’Ambiente. Un passaggio tecnico che potrebbe garantire degli interventi legislativi da parte del governo già tra alcune settimane.