Sant’Antimo, opposizione: ancora tegole, si è dimessa il ragioniere capo del comune

Sant’Antimo, opposizione: ancora tegole, si è dimessa il ragioniere capo del comune

I consiglieri di opposizione: “lavorare con questa amministrazione familistica e clientelare del sindaco Russo non è semplice”


sant'antimo

SANT’ANTIMO – “Si è dimessa il Ragioniere Capo del Comune di Sant’Antimo inviando la copia delle sue dimissioni anche ad un commissariato di polizia. Prima di lei un altro dirigente, anche lui responsabile appunto del Servizio Finanziario, aveva rassegnato le dimissioni”.  Ne danno notizia i consiglieri comunali di opposizione del Comune di Sant’Antimo per i quali “è evidente, al di là dei tanti dietrologismi e del complottismo di comodo di chi in campagna elettorale si è speso smodatamente in vili attacchi ai dirigenti e agli impiegati del comune, che lavorare con questa amministrazione comunale familistica e clientelare del sindaco Russo non è semplice ed è evidentemente anche rischioso e non solo professionalmente. Su questa come su altre vicende poco chiare abbiamo chiesto lumi ed ovviamente  non ne abbiamo ricevuti”.

“Da forza politica di opposizione, abbiamo chiesto di razionalizzare la spesa e di destinare più risorse per il sociale e l’edilizia scolastica ma abbiamo scoperto che le risorse finiscono in incarichi e prebende svuotando le casse comunali. Figuriamoci se potrà mai abbassare, come promette, la Tari del 40%, magari! – aggiungono i consiglieri di minoranza -. Abbiamo chiesto di abbassare le tasse perché era possibile ed invece sono aumentate per coprire sprechi e sperperi documentati”.

“Abbiamo poi chiesto di incassare i 2 milioni di euro del lodo metano – proseguono – e veniamo a sapere che il sindaco vuole chiudere un occhio o tutti e due. Così come abbiamo chiesto che sollecitasse una Commissione d’accesso mentre oggi apprendiamo che si limiterà a farsi due chiacchiere col Prefetto”.

“Al sindaco Russo diciamo: le forze politiche di opposizione non hanno bisogno di dare alcuna spallata a questa amministrazione. Perché. Perché riteniamo che crollerà da sola sotto il peso della propria incapacità, della propria autoreferenzialità familistica e della propria visione clientelare della politica”, concludono gli esponenti del’opposizione.

COMUNICATO STAMPA

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage