“Sono il boss della zona, dammi 100 euro”: immigrato clandestino sfascia il bar

“Sono il boss della zona, dammi 100 euro”: immigrato clandestino sfascia il bar

Arrestato per danneggiamenti, tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale


bar

CASTELVOLTURNO – Entra nel bar, chiede un drink, un pacchetto di sigarette e vuole asndar via senza pagare. Nel momento in cui il titolare lo blocca, succede l’impensabile. Urla minacce fino a sfasciare l’intero arredamento dell’esercizio commerciale.

L’uomo, un immigrato clandestino, sosteneva di essere il boss della zona e quindi non doveva pagare. Immediata la telefonata al 112 da parte dell proprietario del bar. I carabinieri intervenuti tempestivamente sul posto, hanno trovato l’immigrato ancora in stato di agitazione e dopo vari tentativi di calmarlo, lo hanno arrestato.

«Se non mi date cento euro non me ne vado da qui e sfascio tutto», queste le frasi pronunciate dall’uomo. Panico tra i clienti della struttura che hanno temuto il peggio. L’uomo è accompagnato in caserma e qui è formalizzato l’arresto con pesanti accuse: danneggiamenti, tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.

Si tratta di un cittadino ghanese di trentuno anni, irregolare sul suolo italiano e con precedenti penali.

FOTO DI REPERTORIO

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage