Tenta di sedare una lite familiare e viene accoltellato

Tenta di sedare una lite familiare e viene accoltellato

Il giovane aveva sentito i vicini di casa litigare violentemente, arrestato l’aggressore


tenta

SAVIANO – I carabinieri hanno arrestano un 18enne in un’abitazione di Saviano in seguito ad una lite scoppiata tra lui e il padre dopo che il genitore si era lamentato del fatto che il giovane non lavorava. Le urla avevano allarmato un vicino 27enne che, sentito il baccano dal piano di sotto, si era sentito in dovere di intervenire.

Mentre tentava di sedare la lite però sono dapprima volate parole grosse e poi il 18enne ha tirato fuori dalla tasca un coltello a serramanico con cui ha infilzato il 27enne all’addome.

Intervenuti sul posto i carabinieri della stazione di Saviano hanno tratto in arresto il 18enne per lesioni gravi e porto di abusivo di arma da taglio. Il ferito è stato soccorso dai sanitari di un’ambulanza intervenuta nel condominio che gli hanno medicato una ferita lacerocontusa giudicata guaribile in 25 giorni. Il coltello è stato sequestrato. L’arrestato, dopo le formalità, è stato tradotto ai domiciliari dove attende il giudizio direttissimo.